venerdì 30 agosto 2013

Spremuta d’estate. Il succo di una stagione che, più che altro, amiamo attendere

Non sto nella pelle, non vedo l’ora che arrivi l’estate! Facciamo un sacco di cose, ci divertiamo!!! Dai che ora che arriva l’ estate organizziamo una bella cena tutti insieme!!!!! Come Giugno????? Di già??? Caspita che freddo. Ho ancora la trapunta sul letto. Ma l’estate non iniziava il 21??? Evvai!!!! Ora che è estate andiamo a mare in quel posto bello che dicevamo. Però di fine settimana, perché ancora non sono in ferie. Si, però sabato ha diluviato. E domenica non posso, ma la prossima sì. Ora tolgo la trapunta, và. Che bello, poi andiamo a quel concerto! Quando è possibile andiamo a mare insieme. Come parti? Vabbe’, quando torni. Però parto io. Vabbe' quando torno andiamo a mare insieme. Si sarebbe bello fare questo, ma ancora lavoro. Come luglio? Vabbe’, ad Agosto poi. Ma al concerto vuoi venire? Magari non in prima fila però andiamo! Mamma ti ricordi dove ho messo la giacca verde con le maniche lunghe? Dai che ora che arrivano tutti facciamo la famosa cena. Madò, ti ricordi quando tornavamo a casa direttamente alle 8 di mattina?  Ah ma quindi le ferie le hai fatte durante la bassa stagione quest’anno? Uff, va bene sarà per la prossima estate. Oggi fa freddo, ma quando arriva l’estate facciamo un aperitivo sulla spiaggia. Anzi, anzi, passiamo la notte sulla spiaggia come i giovani. Dai, ci saranno altri concerti prima che finisca l’estate. Tesoro, la trapunta la lasciamo sul letto e poi la tiriamo via all’ occorrenza, che dici? Come Agosto? Ah, ma anche tu hai finito già le ferie? Eh, purtroppo con la crisi...  Io sono in ferie, che facciamo??? Oddio, ferie, più o meno. Tu no? Dai che una di queste domeniche d’estate ceniamo tutti insieme. Amore ti ricordi dove ho conservato il cappotto di mezza stagione? Quello grigio. Come Ferragosto? Ah, ma tu sei stato in ferie e non hai chiamato neanche. Bell’amico! Uno di meno per l’estate prossima. Ti mangerai le mani bello mio. Stupenda quest’alba sul mare. Madò, ti ricordi quando andavamo a mare mattina e pomeriggio e poi facevamo tutto un tiro fino alla notte? Dai che per salutare tutti facciamo la cena di fine estate. In quanti siamo, tre??? Vabbe’, sarà per la prossima estate. Sì, ciao per messaggio che non ci siamo potuti salutare. Sì, ciao su Facebook.Torna presto, anche se ci siamo visti poco mi mancherai. Credo. Ci vediamo a Natale oppure a Pasqua, ciao ciao. Come finita?E che dobbiamo fare, l’estate passa troppo in fretta. Ou, ma finisce sta cacchio di estate? Ah ecco. A casa mia voglio stare.

Posta un commento
Si è verificato un errore nel gadget

Nipoti